ATTIVITA'     ARTICOLI     VIDEO     FORMAZIONE 

 

TORNA ALLA PAGINA DELLE ESPERIENZE =>

 

prima esperienza di rebirthing

Dopo aver assistito ad una presentazione sull'argomento, la curiosità mi ha portato ad acquistare diversi libri con i quali mi sono fatto un'idea precisa delle grandi potenzialità di questa tecnica.
In effetti la tecnica ha sempre effetti diversi a seconda delle persone ed a seconda del momento.
Tutta la mia curiosità ha lasciato posto all'azione ed ho trovato Matteo che mi ha permesso di provare per la prima volta il Rebirthing.

 

Ho così voluto affrontare la giornata con la massima apertura, senza alcuna aspettativa ed auto-suggestioni; quindi mi sono semplicemente messo in ascolto.....in ricezione.

 

Dopo aver preso coscienza della propria respirazione da rilassati, abbiamo scoperto come sia semplice perturbare il nostro modo di respirare e come questo sia strettamente legato alle emozioni e quanto queste siano solo frutto del nostro pensiero.

 

La sessione è iniziata con una respirazione triangolare a base stretta che via via abbiamo cancellato per far partire la vera respirazione circolare.
Chiudendo gli occhi, concentrato solo sul respiro, ho perso subito la cognizione del tempo e nonostante avessi già perso la collocazione spaziale delle mie mani, ho semplicemente continuato con fiducia e curiosità.
Le vibrazioni sul bacino, nelle gambe e nel torace si sono fatte molto presenti, sempre più insistenti, sempre più ampie finché è arrivata una crisi di pianto strozzato simile a quello di un bambino....la presenza del rebirther mi ha subito riportato a concentrarmi sul respiro.

 

Ritornato nella condizione di respiro circolare ho sentito ogni respiro diverso era tutto più leggero: in questo momento ho provato sensazioni commuoventi, i pensieri era nuvole spazzate dal vento, venivano e passavano velocemente lasciando solo del bello.
Piangevo sommessamente, senza capire il perché .....con un pensiero ripetitivo:<<l'avessi saputo prima!>>...... ma cosa ? non riesco ancora a capirlo, eppure l'ho pensato.
Subito dopo, ancora nel pieno di questi sentimenti/emozioni, ho iniziato ad avere una seconda crisi simile alla prima ma di intensità minore.
Prontamente assistito sono ritornato alla respirazione circolare per poi iniziare il rilassamento e riprendere una respirazione intervallata.
Il rilassamento è stato lungo, il corpo era pietrificato, i muscoli erano inutilizzabili ed è passato del tempo prima di potermi girare sul fianco.
In questa posizione ho provato delle forti sensazioni, sempre molto belle; lentamente ho iniziato ad aprire gli occhi mentre le mani stavano ancora acquistando la sensibilità.
La prima cosa che ho notato aprendo gli occhi, è stata "la natura"; da una piccola finestra di fronte a me, scorgevo degli spogli arbusti di robinie.
Nonostante il paesaggio avesse dei colori da freddo Gennaio, la vista di questi tronchi spogli mi ha subito portato la mente alla nostra amata Terra.
Il sottofondo musicale di "madre natura", la sensazione di tepore alle mani, la vista della natura è stato un mix emotivo che mi rimarrà per sempre.

 

Quando mi sono seduto tutto era come prima, ero molto rilassato e contento per aver avuto la prima esperienza.

Quando ho iniziato a raccontare la mia esperienza, il rebirther ci ha informato che avevo avuto una "tetania", che ho assunto delle strane forme con gli arti dovuti alla contrazione dei muscoli senza controllo e che avrei avuto bisogno di bere molto e fare un bagno caldo nell'acqua e sale.

Il ritorno in macchina verso casa ha comunque già rivelato la prima cosa strana: in macchina molto spesso ascolto un CD con delle musiche rilassanti e lo conosco molto bene.
Ascoltando alcune canzoni, ho avuto la sensazione che queste fossero diverse, che fossero più ricche di particolari: ascoltavo per la prima volta degli uccelli molto presenti che fino ad allora non avevo mai notato.
Un sostanziale cambiamento l'ho avuto anche fisicamente: il palmo delle mie mani, è sempre stato molto ruvido e screpolato; dopo questa prima sessione sento un cambiamento sostanziale nella compattezza della pelle del palmo ora è decisamente più liscio